La Storia di Reschio

Un'antica proprietà, un castello millenario, una famiglia visionaria con il sogno di recuperare e tutelare un angolo segreto della bella e incontaminata Umbria.
Questo è Reschio

La Linea del Tempo

La Storia di Reschio

Dagli Antichi Etruschi alle origini del Castello

Solo il Cielo sa quante vicissitudini hanno visto nel tempo queste colline! Tuttavia, grazie al ritrovamento casuale di un’antica statuetta alle pendici superiori di Reschio, siamo sicuri che la zona fosse anticamente dominio etrusco. Il nome stesso di Reschio si pensa derivi da Resculum, termine latino che significa fortificazione e la costruzione del castello pare sia inziata intorno al 900 d. C.

Dai Marchesi del Monte Santa Maria a Reschio, Feudo Imperiale

I primi atti ufficiali raccontano della Famiglia dei marchesi del Monte Santa Maria discendenti di Carlo Magno e, nel 1355 Reschio fu insignito del titolo di feudo indipendente e ricompreso nel Sacro Romano Impero costituendo, di fatto, un’isola di pace nelle contese tra Umbria e Toscana

L'Arcivescovo di Todi, Angelo Cesi

Una serie di drammi ed intrighi si susseguirono nei secoli ogni qualvolta la tenuta passava di proprietà in proprietà. Dal cugino omicida, intenzionato ad impossessarsi del Castello, fino all’intervento diretto del Papa quando, nel XVI secolo, impose l’apposizione dello stemma della famiglia Cesi all’ingresso del Castello per rinsaldarne il dominio

Dalla Famiglia nobile dei Bichi Ruspoli alla Famiglia Cenciarini

Dal 17esimo all’inizio del 20esimo secolo, la tenuta fu scenario di un fervente sviluppo sotto la dinastia della famiglia Bichi Ruspoli da Siena che fondò anche la scuola elementare della zona

Il Conte di Reschio

Nel 1730 il Cardinale Lorenzo Corsini fu eletto Papa Clemente XII dal Collegio dei Cardinali. Sua nipote si unì in matrimonio ad un componente della famiglia Bichi Ruspoli e, come regalo di nozze, il neoeletto Papa, onorò la famiglia nominando il primogenito Conte di Reschio. Il matrimonio tra Nencia Corsini e Benedikt Bolza nel 2000, segnò, senza saperlo, il ritorno della famiglia Corsini a Reschio

La Famiglia Bolza

Nel corso degli anni la propietà cadde in stato di abbandono, la vegetazione si fece fitta e incolta fino a che, nel 1984, la provvidenza combinò l’incontro tra il Signor Conte e la Signora Contessa Bolza e la tenuta di Reschio. La famiglia Bolza è una famiglia aristocratica di provenienza Austro-Ungarica, ma di origine italiana che ha investito tutta la sua potenza rivitalizzatrice per far risorgere la questo angolo di Paradiso

seguici

Instagram

seguici

Reschio and its designs and products are protected by Registered Trademark
Reschio srl | share capital of 50.000€ fully paid | Chamber of Commerce of Camera di Perugia N°PG-287943
Privacy Policy | Cookies Policy
General terms and conditions of sale

Book now

Link copied to the clipboard

Reschio

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

/**/